Sbiancamento Dentale

Trattamenti specializzati per lo sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale è un trattamento di odontoiatria estetica utilizzato per rimuovere le discromie dei denti, che nel tempo possono diventare ingialliti e presentare macchie e irregolarità di colore.

Grazie alle moderne tecniche che sfruttano il laser e materiali attivati dalla luce, è possibile ottenere risultati estremamente soddisfacenti. Questi trattamenti restituiscono ai denti la loro lucentezza naturale e un aspetto più luminoso.

Lo sbiancamento dentale professionale non è invasivo e viene eseguito con tutte le precauzioni necessarie per evitare disagi ai tessuti molli circostanti. Per i pazienti che soffrono di parodontite con sacche parodontali, potrebbe verificarsi un lieve fastidio temporaneo a causa della ritrazione dell’osso e del tessuto gengivale.

L’utilizzo della “diga”, una mascherina in silicone che protegge il cavo orale durante il trattamento, aiuta a prevenire contaminazioni esterne.

L’unico inconveniente che può persistere per alcuni giorni è la sensibilità dei denti e dei bordi gengivali, ma tende a risolversi spontaneamente.

Prima di procedere con lo sbiancamento dentale, è necessaria una visita preliminare per verificare lo stato di salute del cavo orale. È consigliabile sottoporsi anche a un’igiene dentale professionale per rimuovere placca e tartaro, che possono compromettere l’efficacia del trattamento e causare problemi come la carie.

Un cavo orale igienizzato e privo di ostacoli è fondamentale per ottenere un risultato uniforme e soddisfacente dallo sbiancamento dentale.

sbiancamento dentale

Affidati al nostro studio dentistico

Come funziona lo sbiancamento dentale

sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale si effettua attraverso l’uso combinato del gel sbiancante Opalescence®, attivato dal laser, che penetra in profondità nello strato di dentina, eliminando i pigmenti cromatici. Questo processo è reso possibile grazie all’azione del perossido di idrogeno, che agisce sulle molecole responsabili del colore giallastro o più scuro.

È importante tenere presente che il bianco dei denti è un attributo estremamente personale, quindi il trattamento sbiancante migliorerà il colore naturale dei denti di ciascun paziente. Non vi è alcun rischio di danneggiamento dei denti o di perdita di sostanze minerali, poiché il pH del gel è neutro.

Numerosi studi medico-scientifici hanno dimostrato che questo trattamento non danneggia i denti, la dentina né le eventuali otturazioni e i materiali utilizzati per queste. Al contrario, il Nitrato di Potassio e il Fluoro contenuti nel gel Opalescence contribuiscono a rafforzare lo smalto dentale, riducendo il rischio di carie.

L’azione del gel sbiancante si concentra esclusivamente sulla riduzione dell’ossidazione della dentina e sul sostegno della salute generale del cavo orale.

Perché i denti diventano gialli?

L’ingiallimento dei denti, le discromie e le macchie sulla superficie possono essere causate da diversi fattori, tra cui l’età, lo stile alimentare e l’assunzione di determinati farmaci.

L’età è un fattore importante: più si invecchia, maggiore è la tendenza a sviluppare problemi estetici dentali che richiedono trattamenti specifici.

Lo stile alimentare gioca un ruolo significativo nell’incidere sul processo di ingiallimento dei denti. Alimenti come caffè, cioccolato, verdure a foglia verde scura, tè, vino rosso, liquirizia e bibite gassate possono macchiare i denti nel tempo, formando una patina sulla superficie e penetrando nella dentina, come nel caso del fumo di sigaretta.

L’assunzione di alcuni antibiotici contenenti tetracicline, soprattutto durante l’infanzia, può causare ingiallimento dei denti o macchie, così come l’uso frequente di collutori contenenti clorexidina.

Anche problemi congeniti dello smalto, esposizione eccessiva al fluoro (fluorosi), cure endodontiche non corrette e degenerazione dei denti devitalizzati possono contribuire al cambiamento cromatico dei denti, che può variare da sfumature leggere fino a marrone o nero.

Tutte queste cause possono essere aggravate da una cattiva igiene dentale e mancate visite regolari dal dentista, il quale sarebbe in grado di intervenire prontamente con i trattamenti odontoiatrici appropriati. La prevenzione e una corretta igiene orale sono fondamentali per mantenere i denti sani e luminosi nel tempo.

sbiancamento dentale

Si possono usare prodotti di farmacia per lo sbiancamento dentale o è meglio rivolgersi ad un dentista?

Lo sbiancamento dentale, sia professionale che basato su prodotti da banco, è efficace solo sui denti naturali. Quando ci sono ricostruzioni o denti restaurati con corone, le sostanze sbiancanti non hanno effetto.

Esiste il rischio di schiarire solo gli elementi dentari circostanti, lasciando le ricostruzioni o le corone con una tonalità più scura, creando un effetto antiestetico dovuto alla differenza di colore. Nessuna sostanza sbiancante può agire sulla ceramica o sull’amalgama utilizzata per le otturazioni.

La scelta tra un prodotto sbiancante da banco e una seduta professionale dal dentista dipende dalla concentrazione del gel e dalle esigenze del paziente. Durante una seduta professionale, si può utilizzare un gel con concentrazioni che variano dal 10% al 38%, garantendo risultati ottimali e personalizzati.

I prodotti da banco hanno generalmente una minore concentrazione e si applicano con strisce imbevute o pennelli, il che può rendere difficile ottenere il risultato desiderato senza causare disagi ai tessuti molli circostanti.

Inoltre, la durata del trattamento è un fattore determinante per ottenere un risultato ottimale. I prodotti da banco sono spesso destinati a un trattamento superficiale e potrebbero non essere efficaci per discromie più gravi o su denti di pazienti anziani.

Contattaci

    Acconsento al trattamento dei dati secondo la privacy policy di questo sito web.